Il pesce si compra via Internet

Il mercato ittico di Pescara è già nel futuro.

PESCARA. Si chiama "E-fish", ed è il nuovo sistema d'asta telematica che permetterà anche al grossista di Milano, Berlino o di qualsiasi altra città di qualunque paese, di comprare il pesce di Pescara. La novità segna una vera e propria svolta nel mercato ittico pescarese, che così si candida come capofila di quello che sarà il consorzio ittico abruzzese. A illustrare la novità è stato l'assessore alle Risorse del mare Riccardo Padovano, assieme all'ingegnere del Comune Massimo Di Cintio, che ha curato la progettazione del sistema telematico. «Il nuovo sistema d'asta», sostiene Padovano, «rappresenta una vera e propria rivoluzione per il mercato del pesce di Pescara, perché presto allargherà la cerchia dei circa cento compratori attuali a un numero che potrà facilmente raddoppiarsi o, addirittura, triplicarsi». L'assessore sottolinea, poi, che «il marketing del porto di Pescara è decisivo per il benessere del settore ittico, e l'"E-fish" è solo il primo passo in questa direzione. Ora dobbiamo assicurare i servizi adeguati a un mercato che presto si amplierà, allargandosi a compratori anche molto distanti dalla nostra città. Mi riferisco in primis al sistema dei trasporti, che dovrebbe poter assicurare consegne puntuali in qualsiasi luogo». Alla fine l'assessore Padovano lancia una proposta agli operatori. «A mio parere», sostiene, «sarebbe opportuno ridurre le sessioni d'asta dalle attuali due al giorno a una sola, magari da tenersi nel pomeriggio. Questo permetterebbe di concentrare le vendite in un solo momento della giornata, valorizzerebbe al massimo i profitti e ridurrebbe il rischio di invenduto». «Il funzionamento del sistema», spiega l'ingegner Di Cintio, «è molto semplice. Ci sono due tipi di utenti, i compratori fisicamente presenti nel mercato e gli utenti on-line. I primi possono fare la propria offerta tramite un telecomando, che assegneremo a ciascuno, che serve a bloccare il prezzo d'asta che viene indicato volta per volta sul grande tabellone al centro della sala. Qualcosa di simile avviene per gli utenti in rete, che tramite il portale Internet del mercato ittico (www.mercatoitticopescara.it) visualizzeranno comodamente dalla propria postazione tutte le informazioni che interessano loro. L'unica altra realtà in Italia che ha già attivato questo sistema è il mercato ittico di Ancona, ma solamente il nostro è in grado di offrire anche l'opportunità, tramite una semplice webcam, di visionare sul proprio monitor la cassetta di pesce che si intende acquistare. Attraverso il sito», continua l'ingegnere, «che è del tutto simile alle videate che siamo abituati a vedere per i valori delle varie borse monetarie - ma al posto delle azioni saranno indicate le qualità di pesce in vendita - sarà possibile visualizzare anche i prezzi dei giorni precedenti. Con questo sistema», assicura Di Cintio, «verrà garantita una maggiore trasparenza nelle vendite perché, attraverso l'offerta dei compratori esterni, si potranno evitare quei cartelli che si formano nei mercati di tipo locale». (m.d'a.).

Fonte: "Il pesce si compra via internet" da Il Centro del 16/10/2005

Pagine collegate
Cloud Mobile: il software di telefonia...
Pagine collegate
Il pesce è fresco? Te lo dice e-fish
Pagine collegate
Pescara, mercato ittico sempre più...
Goinfoteam è un partner...
Goinfoteam è business...
Goinfoteam è partner...
Powered by
GO Infoteam